Cos’è la cellulite?

La cellulite è una condizione alterata dell’ipoderma, il tessuto connettivale adiposo, che provoca un aspetto increspato sulla superficie della pelle. La trama irregolare della cosiddetta “buccia d’arancia” è una combinazione delle cellule adipose in espansione che si accumulano sotto la pelle e bande fibrose (setti) che corrono perpendicolarmente alla sua superficie.

Le cellule adipose ingrossate creano piccoli rigonfiamenti mentre i setti stretti causano arricciature. In ambito medico, la cellulite può essere chiamata panniculopatia fibrosclerotica edematosa, lipodistrofia gnoidea o adiposi edematosa.

La cellulite non è una malattia, ma piuttosto un’alterazione del tessuto cutaneo, molto comune soprattutto tra le donne. La sindrome della pelle increspata colpisce soprattutto le aree dell’addome, dei fianchi, delle cosce e dei glutei.

La cellulite si può suddividere in 3 stadi differenti:

stadio 1 edematoso: gonfiore per il ristagno del plasma negli spazi interstiziali. La pelle non ha ancora perso vigore ed elasticità

stadio 2 fibroso: le cellule di grasso si ingrossano provocano noduli accompagnati da capillari dilatati. L’epidermide inizia a perdere tono ed elasticità

stadio 3 sclerotico: i noduli si riproducono e si uniscono rendendo l’effetto a buccia d’arancia irrimediabilmente visibili

Le possibili cause della cellulite, presente nel 80-90% delle donne, includono alterazioni ormonali, la genetica, l’aumento o la perdita di peso, la cattiva alimentazione, lo stile di vita sedentario e il fumo.

Per prevenire o ridurre la cellulite bisogna seguire una sana ed equilibrata alimentazione, bere molta acqua durante la giornata, fare movimento, modificare abbigliamento e postura, eliminare alcol e fumo ed allontanare lo stress.

Tra le terapie più efficaci per la prevenzione della “buccia d’arancia” troviamo il massaggio anticellulite.

Cos’è il massaggio anticellulite?

Senza ombra di dubbio il più richiesto dalle donne, il massaggio anticellulite è una speciale tecnica di massaggio studiata specificamente per colpire, ridurre ed eliminare la cellulite nelle aree interessate. Ovviamente un massaggiatore deve possedere le adeguate qualifiche per poter eseguire correttamente questo particolare tipo di massaggio.

Il massaggio anticellulite agisce abbattendo il grasso sottostante nelle zone colpite utilizzando tecniche speciali di pizzicamento e rotolamento per abbattere il grasso e aumentare la circolazione sanguigna nelle aree interessate, accelerando così il processo di recupero.

A differenza di un massaggio completo del corpo, il massaggiatore si concentra principalmente sulle aree con cellulite per tutta la durata del massaggio. Queste aree tendono a essere dolenti e quindi è comune per chi lo riceve provare qualche disagio durante il massaggio.

Quali sono le tecniche e le manovre?

Il massaggio di solito inizia lavorando fianchi, cosce e gambe per “attivare” le aree. Questo processo di attivazione aumenta la circolazione sanguigna e il flusso di energia in tutto il corpo. Il processo di attivazione sarà simile a un normale massaggio.

Una volta attivati i punti principali, si inizia ad impastare, tirando e allungando molto delicatamente, lavorando per allentare il tessuto adiposo. Il massaggiatore utilizzerà anche pizzicamenti, trazioni, pressioni e percussioni, insistendo sulle aree colpite dalla cellulite. Questo processo permette di rompere il grasso e i depositi adiposi che si trovano sotto la pelle.

Una volta che il massaggio progredisce, il massaggiatore può effettivamente sentire la cellulite sotto la pelle e le manovra di impastamento ed arrotolamento (palper rouler) diventano abbastanza naturali. Man mano che il massaggio continua, i depositi di grasso diventano più morbidi e più malleabili. Il pizzicamento e la trazione sono un po’ dolorosi, ma il massaggiatore calmerà i muscoli con impastamenti delicati tra i vari pizzicamenti e trazioni. Man mano che il massaggio progredisce, si può sentire la superficie della pelle più flessibile e liscia. Il massaggio termina con manovre antalgiche, rilassanti e calmanti.

Il grande aspetto positivo del massaggio anticellulite è che non si deve aspettare molto per vedere i risultati. Per migliorare gli effetti del massaggio, il massaggiatore può usare insieme all’olio vettore, una miscela di oli essenziali appositamente progettati per il massaggio anticellulite. Il massaggio anticellulite è uno dei metodi più comuni ed efficaci per combattere la pelle a buccia d’arancia, drenare i liquidi in eccesso e rimodellare la pelle.

Quali sono i suoi benefici?

Oltre alla riduzione dei depositi adiposi sottocutanei e della ritenzione idrica, il massaggio anticellulite riscalda la muscolatura, stimola la circolazione sanguigna,  elimina le tossine ed agisce positivamente anche sulle terminazioni nervose e sul sistema linfatico.

Controindicazioni

Le controindicazioni assolute sono quelle in presenza di patologie quali tumori maligni, infiammazioni acute, edema cardiaco, trombosi venosa profonda, scompenso cardiaco e di tutte quelle malattie che non consentono una vita normale.

Le controindicazioni relative, invece, sono quelle in presenza di infiammazioni croniche, disturbi tiroidei, asma bronchiale, lesioni precancerose cutanee, ipotonia e distonia vegetativa; ovvero una serie di patologie momentanee che potrebbero rivelarsi nemiche del massaggio anticellulite, ma non vita natural durante.

Ci sono anche altri casi in cui un massaggio anticellulite potrebbe avere più controindicazioni che effetti benefici, come ad esempio quelle donne che soffrono di fastidiose alterazioni pressorie (come ad esempio gli episodi di pressione bassa o di ipertensione arteriosa), oppure semplicemente le donne con ciclo mestruale.

 

NAZIONALE® Scuola di Massaggio ti offre la possibilità di approfondire e di imparare la Tecnica di Massaggio con un Corso Professionale! 

Corso Massaggio Anticellulite

Contatta il tuo responsabile di zona!