Uno dei mali della nostra società, uno dei problemi più frequenti e comuni, una logica conseguenza di una vita frenetica, vissuta sempre di corsa.

Stiamo parlando dello stress, uno dei più antipatici compagni di momenti della giornata, delle settimane, dei mesi.

Si prova in ogni modo a uscire dalla sua morsa. Weekend trascorsi immersi nella natura, lontani dalle preoccupazioni quotidiane. Attesa delle ferie, invernali ed estive per sconnettersi, anche solo per pochi giorni, dalla routine quotidiana.

E se si potesse trovare una pausa dallo stress restando vicino casa e senza aspettare l’arrivo delle vacanze, non sarebbe un’opportunità fantastica?
Sì, lo sarebbe. E questa possibilità sta nelle tue mani, quelle di un massaggiatore professionista.

Ti stai chiedendo come?
Bene, oggi abbiamo deciso di raccontarti una tecnica meravigliosa, dalle radici antiche e dagli impieghi contemporanei, capace di allontanare lo stress e produrre un profondo rilassamento.

Una tecnica da consigliare a tutte quelle persone che si rivolgeranno alle tue competenze per recuperare il perfetto equilibrio, scacciando via tutte le preoccupazioni quotidiane. Anche solo per un momento.

Leggi anche: Lavoro, benessere, libertà: ecco perché diventare un massaggiatore professionista ti cambierà la vita

INDICE

Una soluzione contro lo stress nelle mani di un massaggiatore professionista

una soluzione contro lo stress nelle mani di un Massaggiatore Professionista: la riglessologia plantare

L’obiettivo: creare benessere e aiutare a tutelare la salute. Questa è la missione principale di chi decide di diventare un massaggiatore professionista. Una scelta, dunque, che gratifica, mettendo al centro della propria professione la capacità di creare benefici.

Un lavoro che, inoltre, apre diverse opportunità lavorative e che, sicuramente, non passerà mai di moda, perché, di stare bene, hanno e avranno sempre bisogno tutti.

Ecco un esempio concreto.

Una delle prime cose a cui si pensa quando desideriamo ricevere un massaggio è quella di rilassarci, di dedicare del tempo a noi stessi, allontanando pensieri e tensioni.
E tu, massaggiatore professionista, hai tante carte in mano da giocare per far raggiungere questo risultato. E l’asso di questo mazzo è la riflessologia plantare.
Ecco allora perché ti consigliamo di acquisire questa tecnica, se ancora non è entrata nel tuo bagaglio di conoscenze.

Leggi anche: Diventare massaggiatore professionista non è semplicemente un lavoro, ma è uno stile di vita

Perché acquisire questa tecnica? Ecco 3 ottimi motivi

Esistono diverse tecniche che come obiettivo hanno quello di infondere relax. Questo perché, come già abbiamo detto altre volte, la capacità di rilassare è una peculiarità insita in tutti i tipi di trattamenti del benessere.

Però, è anche vero che esistono pratiche che, più di altre, nascono proprio con questo scopo principale. Così è per la riflessologia plantare.

Una tecnica antica, le cui prime tracce risalgono addirittura agli antichi egizi. Una tecnica conosciuta nell’antico impero cinese, diffusa tra gli indiani d’America, giunta fino all’Europa in epoca più vicina a noi.

Massaggiare i piedi delle persone significa prendersi cura di quell’estremità del corpo che ci permette di avere un contatto diretto con il terreno su cui camminiamo. Significa prendersi cura di quell’estremità del corpo che assume su di sé tutto il peso delle nostre giornate.

La riflessologia plantare nasce dal presupposto che l’organismo umano sia attraversato da linee di flusso energetico. Queste, passando dai piedi, collegano le nostre estreme estremità al resto del corpo, creando un sistema di riflessi, appunto, per il quale a ogni zona del piede corrisponde una precisa area di influenza riconducibile ai vari tessuti, organi e apparati.
Già solo questo dovrebbe farti scegliere di inserire questa pratica tra le tue competenze.
Ma se non ti basta, vogliamo darti 3 ottimi motivi per farlo (e per farlo subito!):

  1. la riflessologia plantare è un massaggio olistico, per cui con una sola pratica sarai in grado di produrre benefici coinvolgendo tutto il corpo;
  2. il suo campo di applicazione è davvero molto vasto. Infatti, potrai trovare occupazione in diversi contesti professionali: dai centri benessere alle spa, dalle terme ai villaggi turistici, per nominare solo i luoghi che comunemente sono dedicati alla ricerca di rilassamento e svago;
  3. la sua caratteristica principale è la capacità di allontanare lo stress, eliminando la tensione e l’ansia e procurando davvero momenti di profondo e intenso relax.

Ma la riflessologia plantare non è solo un potente antistress. Infatti, i suoi benefici sono molto più vasti. Vediamo quali sono.

Leggi anche: Corso riflessologia plantare thailandese: l’azione riflessa del massaggio per il benessere totale

Non solo allontanare lo stress. Ecco tutti i benefici della riflessologia plantare

ecco tutti i benefici della riflessologia plantare

Quello di allontanare lo stress sarà pure il beneficio più interessante per molti, ma è anche vero che i vantaggi di una pratica eseguita con attenzione, competenza e sicurezza sono molto più vasti.

Ecco allora altri traguardi che riuscirai a far raggiungere eseguendo la riflessologia plantare:

  • combattere l’insonnia;
  • aiutare a smettere di fumare;
  • migliorare la digestione;
  • contrastare la cellulite;
  • alleviare le tensioni muscolari;
  • ritrovare l’equilibrio e l’armonia tra mente e corpo.

Come vedi, la riflessologia ha tanti punti a suo favore. Punti che potrebbero diventare anche tuoi, istruendo le tue mani e rendendole capaci di svolgere una seduta completa, sicura e efficace.

Dotati di tutte le armi per costruire il tuo futuro con una professione di successo, libera e gratificante. Scopri un mondo meraviglioso e ricco di opportunità.

Leggi anche: Giornata mondiale senza tabacco: possono i massaggi aiutare a smettere di fumare?