Quando decidi di diventare un massaggiatore professionista, la prima cosa che devi fare è capire come iniziare a costruire la tua carriera: quali informazioni preparatorie devi acquisire, come conquistare le competenze necessarie, come aggiornare le tue conoscenze, come inserirti nel mondo del lavoro, vagliando e scegliendo l’occupazione che più si adatta alle tue necessità e a quelle del mercato.

Oggi abbiamo deciso di cominciare proprio dal principio, dal primo fondamentale passo da fare se hai deciso di diventare un massaggiatore professionista, quel passo che ti farà poi proseguire con sicurezza, preparazione e sapendo sempre dove e come mettere le mani.

Questo primo tassello è rappresentato dal Corso di Anatomia del Massaggio, il modo migliore per introdurti nel mondo del benessere.

Allora, mettiti comodo, leggi questo post e inizia subito il tuo viaggio nel mondo dei massaggi. Per dare così una svolta alla tua vita lavorativa.

Leggi anche: I vantaggi di diventare un Massaggiatore Professionista, un lavoro sempre più richiesto

INDICE

Il segreto di una professione vincente: poni solide basi

Per costruire un palazzo resistente, solido e sicuro è necessario riuscire a porre basi altrettanto resistenti, solide e sicure.
Ogni ottima costruzione è così: importanti fondamenta che, poi, i dettagli trasformano in splendide, confortevoli, funzionali opere.

Ma, in realtà, questo principio è vero in ogni ambito della vita.
É così fin dall’inizio, fin da quando cominci ad andare a scuola e ti senti dire che imparare a leggere, a scrivere e a far di conto sarà la base necessaria perché tutto possa realizzarsi.
Dunque, è così nello studio, ma è così anche nelle relazioni personali: solide basi per una duratura amicizia, collaudati presupposti per una coppia che duri. Ed è così pure nel lavoro e nel percorso che ti porterà a costruire la carriera dei tuoi sogni.

Insomma, in qualsiasi attività della vita le basi sono quelle strutture necessarie sulle quali consoliderai ogni successo.

Questo è vero anche se hai deciso di diventare un massaggiatore professionista. Perché anche in questo caso sarà la preparazione a fare la differenza e a renderti un operatore del benessere competente, richiesto e sicuramente soddisfatto dei risultati raggiunti.

Ma quali sono le basi che devi procurarti per essere un valido massaggiatore? Come dovrai ottenerle? Qual è la via più facile e pratica da percorrere per acquisire subito le conoscenze necessarie?

Tutte le risposte a queste domande stanno nel Corso di Anatomia del Massaggio.  Scopriamo insieme come questa sia la porta d’accesso per concretizzare i tuoi sogni.

Leggi anche: L’importanza del Corso di Anatomia: conoscenza indispensabile per tutti i corsi di massaggio

Ecco il Corso di Anatomia del Massaggio: il primo passo per diventare un massaggiatore professionista

Obiettivo: imparare in modo veloce e pratico le basi dell’anatomia, per sapere sempre i punti esatti in cui svolgere tutte le manovre che imparerai in seguito.

Il Corso di Anatomia del Massaggio è il punto di inizio necessario per te che vuoi diventare un massaggiatore professionista ed è proprio per questo che è inserito nel programma di studi di tutti i diplomi riconosciuti, legali e professionali che potrai decidere di frequentare per iniziare subito a lavorare.

Grazie al metodo innovativo di Harima-Nazionale®, la tua Accademia Professionale del Massaggio, i concetti che assimilerai sono formulati in modo semplice, supportati da approfondito materiale didattico per comprendere pienamente ogni concetto, in modo facile, pratico e veloce.

Sarai pronto ad affrontare con coscienza e sapienza i corsi in cui ti verranno insegnate le tecniche da mettere all’interno del tuo bagaglio di conoscenze.
Ed è così che sarai capace di lavorare con abilità, competenza e sicurezza.

Ecco, nel dettaglio, il programma del corso:

  • analisi del tessuto epiteliale, connettivo, nervoso e muscolare;
  • studio dello scheletro e della colonna vertebrale;
  • conoscenza delle ossa, dei tendini e dei legamenti;
  • descrizione dell’origine e dell’inserzione dei muscoli;
  • approfondimento sulla tipologia dei muscoli: agonisti, antagonisti, sinergisti;
  • studio dei muscoli principali e loro funzione;
  • cenni anatomici sulla gabbia toracica, spalla, bacino, femore, tibia, perone.

Come vedi, cerchiamo di darti una conoscenza approfondita di ogni parte del corpo in cui potrai applicare i tuoi massaggi. Senza la conoscenza della loro composizione, struttura e funzione, non potrai diventare l’ottimo professionista che devi essere e che vuoi essere.

Frequentare il Corso di Anatomia del Massaggio è un po’ imparare l’alfabeto prima di capire come leggere e scrivere.
Potresti riuscire a leggere un libro senza conoscere prima le lettere? Impossibile. 

Leggi anche: Continuo sostegno e affiancamento: la strategia perfetta per la tua formazione professionale

Inizia il tuo percorso formativo con il Corso di Anatomia del Massaggio

In realtà, ti abbiamo già dato il motivo più valido di tutti per iniziare il tuo viaggio all’interno del mondo del benessere iniziando dal Corso di Anatomia del Massaggio.

Infatti, le nozioni contenute nel programma didattico sono quelle informazioni di base che costituiscono l’abc della tua preparazione.

Sono i primi passi, che devi necessariamente compiere per poter diventare davvero il migliore e distinguerti grazie a una preparazione approfondita, completa e specifica.

Per questo ogni Diploma, sia quelli legali che quelli professionalizzanti, includono sempre il Corso di Anatomia del Massaggio.

Ti consigliamo di iniziare proprio da lui, perché rappresenta quelle solide basi, quelle sicure fondamenta per costruire un altrettanto solida e sicura professione.

Leggi anche: Ecco i 3 Diplomi Legali per diventare un perfetto Massaggiatore Professionista