Per esercitare in modo efficace la professione del massaggiatore sono necessari pochi ma fondamentali strumenti.

Ovviamente, iniziamo con le tue mani e la tua conoscenza: indispensabili ma non scontate basi dalle quali partire per costruire una professione che sia solida, efficiente e decisamente gratificante. Per questo insistiamo molto sull’esigenza di acquisire una formazione completa, pratica e approfondita. Perché da lì parte tutto.

Quali sono gli altri mezzi utili per eseguire massaggi dagli effetti straordinari?

Un lettino consono e adeguato alle tue esigenze e a quelle delle persone che tratterai: sicuramente. Degli asciugamani da impiegare durante la pratica: ti sembrerà banale. Tanta passione e amore per questo lavoro: e questi sono elementi immancabili.
E poi, delle piccole boccette contenenti preziosi unguenti totalmente naturali capaci di esaltare i benefici delle tue pratiche. E questo non è così scontato.

Oggi ti suggeriamo alcuni tipi di oli essenziali da usare a sostegno dei tuoi trattamenti. Sono loro quegli alleati vincenti che esalteranno la tua capacità di creare benessere.

Allora, segnati questi pratici consigli e mettili subito in pratica. Siamo certi che sarà una grande soddisfazione!

Leggi anche: Massaggiatore professionista? Ecco tutti gli strumenti

INDICE

MA COSA SONO GLI OLI ESSENZIALI?

Sicuramente già lo sai, ma ci piace un sacco partire sempre dalle origini e cercare di essere il più completi possibili, anche se a volte rischiamo di diventare ripetitivi.
Ma ci perdonerai (speriamo!) e se così non fosse passa al paragrafo successivo e scopri alcuni consigli su questi prodotti.

Oltre a te, infatti, potrebbe capitare che qualcun altro, che magari non sa esattamente cosa sono gli oli essenziali per massaggi professionali, stia leggendo quest’articolo.

E allora ci sembra giusto iniziare l’argomento con qualche informazione tecnica.

Gli oli essenziali sono unguenti totalmente naturali, estratti da specifiche parti di piante, fiori e frutti. Possono essere ricavati dal legno o dalla corteccia, dai semi o dalle radici, dalla scorza o dalle foglie e sono ricchi di diverse e molteplici proprietà capaci di influire in modo positivo sulla salute delle persone, sia a livello fisico che mentale.

La loro estrazione avviene attraverso 2 principali modalità:

  1. distillazione in corrente di vapore: usata per esempio per ottenere l’olio essenziale di basilico o quello di abete bianco, sfrutta la caratteristica capacità degli oli essenziali di essere vaporizzabili e trasportabili dal vapore acqueo;
  2. spremitura o pressione a freddo: metodo adatto per produrre l’olio essenziale di arancio dolce e di limone. Questa tecnica, come avrai capito, è indicata principalmente per estrarre l’olio dagli agrumi e consiste proprio nella pressatura, a determinate temperature, della scorza di questi frutti.

Una volta capito come ottenere gli oli essenziali, la cosa che davvero ci interessa e spiegarti come possono rivelarsi dei meravigliosi compagni durante i tuoi trattamenti.

Come spesso accade, infatti, madre Natura ti offre la possibilità di creare benefici incredibili, unendo la tua conoscenza alla forza straordinaria delle risorse della terra.

Ma, in generale, quali sono i vantaggi che puoi far ottenere? Scopriamo insieme alcuni oli e le loro principali peculiarità.

Leggi anche: Oli essenziali per il massaggio

ECCO ALCUNI OLI ESSENZIALI E I LORO BENEFICI

Il mondo degli oli essenziali è davvero molto ampio e tanti sono quelli di cui puoi avvalerti per amplificare i risultati dei tuoi massaggi.

Non possiamo descriverteli tutti qui, per cui abbiamo deciso di fare una veloce panoramica elencando quelli che più facilmente ti troverai a usare:

  • olio essenziale di lavanda: è forse il più rilassante che esista ed è proprio per questo che l’abbiamo inserito nella nostra lista. Per aiutare a ristabilire l’equilibrio psicofisico, allontanando tensioni e stress, è quello che fa per te. Inoltre, è utile anche contro i dolori mestruali;
  • olio essenziali di limone: favorendo la circolazione sanguigna, è un ottimo alleato contro la cellulite e stimola anche il drenaggio linfatico;
  • olio essenziale di menta: perfetto se devi dare sollievo a chi ha gambe gonfie. Grazie a quest’olio riuscirai a donare subito una sensazione di freschezza e leggerezza;
  • olio essenziale di rosmarino: la sua proprietà principale è quella antidolorifica e rilassante. Alleati con lui per dare sollievo ai muscoli delle persone che si rivolgeranno alle tue competenze. E stupiscili;
  • olio essenziale di rosa: per la sua azione rasserenante, antidepressiva e scaccia ansia, è l’ideale per qualsiasi trattamento che ha come obiettivo quello di alleviare la mente delle persone e fare ritrovare la giusta armonia.

Abbiamo selezionato solo 5 oli essenziali perché dovevamo scegliere di cosa parlarvi. Ma quelli di cui puoi avvalerti sono decisamente in numero maggiore. Magari la prossima volta ti racconteremo le caratteristiche di altri 5. Intanto, sperimenta la forza di questi e scopri in quali pratiche usarli.

ORA SEI PRONTO PER SCOPRIRE IN QUALI MASSAGGI USARE UNO SPECIFICO OLIO

Prima di associare ogni olio descritto sopra con il massaggio più adatto in cui usarlo, vogliamo ricordarti dei punti fondamentali per eseguire la tua pratica in totale sicurezza:

  • scegli il prodotto da usare in base al tipo di disturbo da trattare e alle preferenze della persona che hai di fronte;
  • chiedi a chi si è rivolto alle tue competenze se soffre di qualche allergia. Di conseguenza decidi o meno se è il caso di usare il balsamo naturale;
  • ti consigliamo di eseguire un test su una piccola porzione di pelle prima di cominciare il tuo massaggio;
  • scegli prodotti di qualità perché, insieme alle tue capacità e conoscenze, sono quegli elementi che renderanno unica la tua pratica;
  • ti consigliamo di diluire gli oli essenziali in oli vettori: accertati sempre di quale sia il modo migliore per impiegarli e poi procedi in tutta sicurezza.

Ora ecco i nostri consigli su alcuni massaggi da effettuare usando gli oli descritti nel paragrafo precedente. Riguardano le tecniche racchiuse nel nuovo diploma di operatore in massaggio olistico, ovvero:

  • massaggio base classico;
  • massaggio californiano;
  • massaggio hawaiano;
  • massaggio indonesiano;
  • massaggio thailandese tradizionale;
  • massaggio ayurveda.

In questo nuovo iter formativo, oltre ai singoli corsi di massaggio dedicati ognuno a una tecnica specifica, avrai l’occasione di conoscere gli oli essenziali e capire quando, come e dove usarli.

Ecco qualche idea su come associare i massaggi agli oli sopra descritti:

  1. l’olio essenziale di lavanda è un perfetto completamento del massaggio californiano, una pratica in cui l’obiettivo principale è quello di alleggerire le persone da ansie e stress;
  2. l’olio essenziale di limone è ideale accoppiato al massaggio tradizionale thailandese perché, grazie alla sua azione drenante, è un ottimo trattamento anticellulite;
  3. per il massaggio hawaiano, capace di regalare un benessere a 360° coinvolgendo ogni parte del corpo, consigliamo invece di usare l’olio essenziale di rosa;
  4. l’olio essenziale di rosmarino e quello di menta te li suggeriamo per amplificare i benefici del massaggio indonesiano, indicato per sciogliere le tensioni muscolari, stimolare la circolazione e favorire l’azione drenante.

Non vogliamo essere esaustivi con questi brevi cenni, ma solo farti scoprire che il mondo dei massaggi è davvero un universo enorme, ricco di sfumature dei colori più belli. E se anche la Natura ti dà una mano regalandoti la possibilità di fare dei tuoi massaggi delle vere opere d’arte, vuol dire che diventare un massaggiatore professionista è proprio la scelta che cambierà la tua vita.

Per qualsiasi info su corsi, diplomi e opportunità lavorative, contattaci. Avere un confronto onesto e diretto è ciò che fa la differenza.

Leggi anche: Arriva il nuovo diploma di operatore in massaggi olistico: ecco un’altra novità in casa Nazionale® scuola di massaggi in tutta Italia