Il 10 maggio 2021 è stata la prima Giornata Internazionale dedicata a un prodotto eccezionale non solo per le tante caratteristiche che lo rendono un ottimo alleato di bellezza e salute, ma soprattutto per la storia di emancipazione e riscatto sociale che lo lega ai territori in cui viene prodotto.

Stiamo parlando dell’Argan, un albero dai cui semi si estrae il pregiato olio essenziale che tante applicazioni trova nel campo del benessere.

Nel 2014, questo fantastico albero e la lavorazione dei suoi semi sono stati inseriti nell’elenco dei beni immateriali del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Accettando la richiesta del Marocco, territorio in cui cresce la pianta e in cui si produce l’olio, nel 2021, l’ONU istituisce la prima Giornata Internazionale dell’Argan per celebrare quello che è un simbolo di emancipazione e riscatto sociale delle donne berbere.

Così oggi festeggiamo la seconda Giornata Internazionale dedicata a questa pianta.
E noi lo vogliamo fare non solo ricordando il modello di sviluppo sostenibile nel cuore del deserto marocchino, ma anche celebrando la possibilità di benessere e salute che l’olio essenziale rappresenta e come può, per te massaggiatore professionista, diventare un fantastico alleato.

Leggi anche: Oli essenziali per massaggi professionali: ecco in quali tecniche usarli per esaltarne i benefici

INDICE

Giornata Internazionale dell’Argan: una straordinaria storia di emancipazione

giornata mondiale dell'argan zabid charrouf emancipazione femminile

A scrivere l’incipit di questa bellissima storia è stata Zoubida Charrouf, ricercatrice del Dipartimento di Chimica dell’Università Mohammed V di Rabat, capitale del Marocco.

Conosciuta come la madre dell’Argan, grazie al suo attivismo e alla sua ricerca, Zoubida Charrouf è riuscita a far diventare l’olio di Argan famoso e richiesto in tutto il mondo.

Fino agli anni ’90, questo prodotto era esclusivamente legato al consumo locale.
La sua lavorazione lunga e faticosa, legata alle antiche tradizioni di questo popolo, era svolta principalmente dalle donne berbere, alle quali veniva negato qualsiasi profitto, impedendo così loro la possibilità di rendersi indipendenti economicamente dalla parte maschile della famiglia.

Le cose cambiano con gli studi di Zoubida Charrouf.
Dimostrando il ruolo fondamentale dell’Argan nella lotta alla desertificazione, combattendo le ingiustizie sociali in ambito agricolo e favorendo la realizzazione di cooperative rurali, riesce a incentivare la produzione dell’olio essenziale, trasformando così un prodotto locale in una risorsa richiesta da tutti i paesi del mondo e una delle principali ricchezze del Marocco.

La fama raggiunta da questo elisir di bellezza e salute innesca un processo per il quale le donne berbere riescono ad emanciparsi e a ottenere il giusto riconoscimento per il proprio lavoro, conquistando quel posto nella scala sociale ed economica che per troppo tempo è stato loro negato.

L’Argan diventa il simbolo di una storia di emancipazione femminile, ma anche un modello di sviluppo sostenibile e di rispetto dell’ambiente.

Una storia che rende ancora più fantastico un prodotto che racchiude già per sua natura una vasta gamma di benefici. Ed è anche per questo che è definito l’oro del deserto.

Leggi anche: Oli per massaggio: un toccasana anche nell’alimentazione

L’olio di Argan: l’oro del deserto

La data scelta per celebrare la Giornata Internazionale dell’Argan, cioè il 10 maggio, è legata al ciclo di maturazione del frutto da cui si ottiene il prezioso olio.

Abbiamo visto nel paragrafo precedente l’importanza che questo albero spinoso riveste nella storia economica e culturale della società berbera e marocchina in generale. Definito come l’oro del deserto, le sue caratteristiche lo rendono il simbolo di questa regione del mondo.

Ma l’appellativo, probabilmente, deriva anche dalla lunga, faticosa e meticolosa lavorazione che occorre per produrlo.

Infatti, dopo aver raccolto i frutti ed estratto i noccioli, questi vengono tostati, poi spaccati attraverso l’uso di grandi pietre per ottenerne solo i semi.
Infatti, è solo da questi piccoli e preziosi elementi, sbriciolati da macine e lavorati poi esclusivamente con l’acqua, che si ricava l’inestimabile olio essenziale.

Un procedimento fatto interamente a mano, che rende ancora più pregiato l’olio di Argan, primo prodotto africano ad avere il marchio IGP.

I benefici dell’olio di Argan e in quali massaggi usarlo

giornata mondiale dell'argan i benefici dell'olio di argan e in quali massaggi utilizzarlo

Ricco di vitamine, polifenoli, omega 6 e acido linoleico, l’olio d’Argan è un prodotto che può essere usato per ottenere diversi e vari benefici.

Grazie alle sue caratteristiche, è un ottimo alleato per la cura e il benessere di pelle e capelli, ma riesce a svolgere anche tante altre azioni vantaggiose

Ecco i nostri suggerimenti:

  • prova a eseguire il massaggio ayurvedico con l’olio di Argan: riuscirai ad amplificare i benefici del massaggio ed accresce la tipica caratteristica di nutrimento profondo dei tessuti tipica di questa tecnica;
  • sperimenta con il massaggio indonesiano: questa pratica è particolarmente indicata per far trovare un profondo benessere e un meritato relax. Quindi, che ne pensi di aumentare queste sensazioni grazie all’uso dell’olio del Marocco?
  • coinvolgi tutto il corpo con il massaggio base classico: non concentrarti su un’unica zona del corpo, ma esegui un trattamento completo che apporti benefici alla pelle, ai tessuti,  ai muscoli e alle articolazioni. Per far ottenere il meglio dal tuo massaggio, usa questo prezioso balsamo. Siamo certi che le persone che si rivolgeranno alle tue competenze ti ringrazieranno!

Siamo partiti dal Marocco per raccontarti una storia di vittorie, libertà e futuro. E siamo arrivati in Italia, attraverso l’olio di Argan, per continuare a parlarti di una storia di vittorie, libertà e futuro.

La tua, perché scegliere di diventare un massaggiatore professionista porta con sé la consapevolezza di voler costruire qualcosa di solido, stimolante e gratificante.

Se questo mondo ti affascina, se sei già un professionista del benessere ma vuoi approfondire e ampliare le tue conoscenze, contattaci e continua a viaggiare attraverso un mondo entusiasmante fatto di crescita e soddisfazioni.

Leggi anche: Corso di massaggio indonesiano: come regalare un profondo benessere e un meritato relax