Formare un professionista non significa solo affidare alle sue mani le competenze necessarie per svolgere il lavoro nel migliore dei modi, ma significa anche trasmettere dei valori e principi che faranno di lui un professionista completo a 360°, etico e responsabile.

Ti abbiamo spesso parlato dei valori che nutrono Harima – Nazionale®: democrazia, intesa come la capacità di offrire le stesse possibilità formative e lavorative a chiunque e in ogni condizione; professionalità, intesa come serietà, correttezza, chiarezza e trasparenza nel rapporto con te, che hai scelto di diventare un massaggiatore professionista, e nei confronti di questo meraviglioso lavoro; onestà e convenienza, perché l’obiettivo è quello di realizzare i tuoi sogni e se lo possiamo fare anche creando dei modi per rendere agevole e poco impegnativo l’investimento che hai deciso di fare su te stesso, siamo ben lieti di farlo.

Oggi, a questi primi 3 principi che sostengono tutta l’impalcatura della tua accademia professionale del massaggio, ne aggiungiamo un 4°: l’ecosostenibilità.

Ti starai chiedendo: ma in che senso? Siamo qui per spiegartelo.

Quindi, mettiti comodo e scopri in che modo siamo vicini all’ambiente e come puoi esserlo anche tu con noi.

Leggi anche: Con Harima – Nazionale, Accademia Professionale del Massaggio, tutti possono realizzare i propri sogni

INDICE

Prendiamoci cura del Pianeta

In questi anni, forse più che mai, il dibattito sull’ambiente è diventato urgente.
Si richiedono misure estreme per cercare di contrastare e contenere i danni che decenni, e molto più, di sfruttamenti e noncuranze hanno provocato sulla Terra. Un luogo meraviglioso, capace di offrirci milioni di risorse di ogni genere e tipo, di regalarci spettacoli naturali e non solo, di sorprenderci con la sua straordinaria semplicità e naturalezza. 

Ma non abbiamo mai capito abbastanza che tutto questo non era dedicato a noi, non è stato creato perché sia a nostro uso e consumo, non è una nostra libera proprietà da cui possiamo prendere sempre tutto ciò che ci pare senza nessun tipo di remore. No. Tutto quello che la Terra è, lo è non per noi, ma perché è splendida per se stessa e nulla più. 

Colpe, noi umani, ne abbiamo tante nei confronti della Natura, dell’ecosistema, di ogni forma di vita presente sul nostro stesso pianeta. Non si può negare ed è sotto gli occhi di tutti ogni volta che sentiamo parlare di rinnovabili e non.
Ogni volta che sentiamo di fenomeni climatici estremi.
Ogni volta che sentiamo un caldo insopportabile che non ricordiamo gli altri anni.
Ogni volta che sentiamo che si è sciolto un ghiacciaio e distrattamente ci chiediamo com’è possibile che un ghiacciaio eterno si sia sciolto.
Ogni volta che sentiamo la notizia che non è più così insolito trovare specie marine tropicali nel Mediterraneo. 

Bene, ognuna di queste volte percepiamo quanto male abbiamo fatto all’ambiente.
Questa sensazione di disagio non deve passare una volta assimilato l’evento, ma dobbiamo farla nostra e trasformarla nella volontà di cambiare atteggiamento. Perché si può avere più rispetto per l’ecosistema che ci ospita. E bastano poche, piccole ma significative azioni quotidiane.

Abbiamo scelto di raccontarti proprio ora tutto questo perché oggi è una data significativa.
Infatti, il 16 settembre ricorre la Giornata Internazionale per la Preservazione delle Strato d’Ozono, una celebrazione istituita nel 1994 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per ricordarci di avere cura del mondo che ci ospita.
Un’occasione per noi, oggi, per ricordarci che possiamo fare molto per prenderci cura del mondo in cui viviamo.

Harima-Nazionale® e l’ecosistema: una scelta consapevole

Harima – Nazionale® ogni giorno fa proprio questo: rispettiamo il mondo che ci circonda perché è la nostra casa.
Ma è un’abitazione data in affitto che dobbiamo restituire e consegnare, a chi verrà dopo di noi, nel miglior modo possibile.

Ma come mettiamo in pratica queste idee?

Nel nostro piccolo, abbiamo sempre cercato un modo per salvaguardare il nostro Pianeta.
Certo, non sono azioni risolutive, non possono esserlo.
Ma è importante l’impegno nel trovare tante piccole soluzioni per contribuire a ridurre i danni provocati. Per diventare un esempio di comportamenti virtuosi e di un modo di pensare che conduce al rispetto e alla cura dell’ecosistema. Per cambiare paradigma e segnare la svolta di un sistema di pensiero che non sia più votato allo sfruttamento senza freni, ma all’idea di cura e preservazione.
Riuscire a trasmettere questo valore sarebbe già una grande vittoria.

Ecco allora alcuni escamotage che abbiamo ideato per ridurre effetti dannosi come, per esempio, l’inquinamento e lo sfruttamento massiccio delle risorse naturali:

  1. introduzione dello Smart-Working: già prima che diventasse una necessità a causa della pandemia da Covid-19, questa forma di lavoro agile è stata la nostra soluzione ideale. Evitando il pendolarismo, contribuiamo a ridurre l’emissione di CO2 e, trovando alternative alle sedi di lavoro centralizzate e agli uffici, evitiamo enormi consumi di gas ed energia elettrica (oggi, più che mai, sappiamo bene cosa significa);
  2. starai pensando che anche usando il pc si consuma molta energia. Vero. Abbiamo però scelto di lavorare con tecnologie a basso impatto ambientale. Infatti, siamo certificati da The Green Web Foundation, fondazione che promuove la navigazione online tramite energie rinnovabili;
  3. abbiamo scelto di diminuire drasticamente l’uso della carta per non contribuire alla deforestazione incosciente. Il materiale di studio ti verrà fornito in comode dispense fotografiche in pdf e in efficaci video-corsi che potrai consultare con facilità ogni volta che vuoi;
  4. imparerai a usare e a capire la potenzialità e il grande valore aggiunto di impiegare solo prodotti completamente naturali. Dagli oli essenziali al puro olio di mandorla da applicare durante i tuoi massaggi, avrai a che fare con prodotti 100% naturali, creati senza alcun trattamento chimico.

Lo sappiamo che da soli non possiamo salvare il mondo. Ma sappiamo anche che non siamo soli. La sensibilità per la cura dell’ecosistema comincia già da un po’ a essere percepita come un’urgenza. 

Ecco, le nostre orecchie non sono indifferenti a questo urlo. Cerchiamo di rispondere come meglio possiamo, provando non solo ad assumere atteggiamenti virtuosi, ma trasmettendo questo modo di pensare a chi, come noi, ha scelto di diventare un massaggiatore professionista.

Leggi anche: Come diventare il migliore Massaggiatore Professionista? Con i Diplomi legali, riconosciuti e pratici

Diventare massaggiatore professionista è una scelta che cambia la tua vita sotto ogni punto di vista

Tante volte ricordiamo come decidere di diventare un massaggiatore professionista sia una scelta che darà una svolta alla tua vita lavorativa.

La verità, però, è che non è solo e semplicemente questo, anche se è già una grande e bella conquista.

Per come intendiamo noi questo fantastico lavoro e per come cerchiamo di trasmettertelo, la professione del massaggiatore del benessere è un universo vastamente completo.

Non solo un’occupazione da cui trarre sostentamento, ma è un vero e proprio stile di vita. Un modo di approcciarti al mondo, alla realtà che ti circonda, alle persone di cui ti prenderai cura e all’ambiente in cui vivrai, per diventare parte integrante del tuo modo di essere.

Una visione dove il benessere, la salute e la cura diventano obiettivi da perseguire in ogni azione, in ogni momento, in ogni circostanza. Per stare bene con te stesso e fare stare bene gli altri. Meraviglioso.

Leggi anche: Diventare massaggiatore professionista non è semplicemente un lavoro, ma è uno stile di vita