Hai scelto di entrare a far parte del mondo del benessere diventando un massaggiatore professionista? Già lo sei ma stai cercando qualche consiglio per trasformare le tue pratiche in un’esperienza eccezionale? Vuoi trovare un modo per valorizzare le tue sedute di massaggio e renderle uniche?
Sicuramente, la base da cui partire è l’acquisizione delle capacità necessarie per espletare questa straordinaria professione, ma esistono anche tanti altri accorgimenti che contribuiranno a trasformare l’emozione del massaggio in qualcosa di veramente particolare.
Ecco allora che, con l’articolo di oggi, ti forniremo un ulteriore tassello per arricchire la tua professionalità.

Infatti, abbiamo deciso di raccontarti come i tuoi massaggi possono davvero diventare unici, indimenticabili e irrinunciabili. Ovviamente le basi imprescindibili sono le competenze acquisite, ma poi ci sono anche tanti piccoli ma grandi segreti che possono rendere le tue pratiche veramente esclusive. E il nostro compito è anche quello di svelarti tutti quei trucchi del mestiere che ti faranno diventare un massaggiatore professionista di successo. 

Ecco allora alcuni importanti accorgimenti per creare l’atmosfera giusta affinché i tuoi massaggi possano essere davvero unici.

INDICE

L’ARTE DEL MASSAGGIO: UNA SOMMA DI GRANDI, MEDI E PICCOLI DETTAGLI

Quando chiunque di noi pensa a un momento di relax, quando pensa a come fare per attutire i fastidi di un odioso inestetismo, quando semplicemente pensa che è giunto il momento di dedicare del tempo a se stessi e al proprio benessere, la prima cosa che viene in mente è cercare un posto dove ricevere massaggi. Allora, ci si immagina su un lettino e, totalmente rilassati, si fantastica sulla straordinaria sensazione di allentare ansie e di far provare sollievo a ogni muscolo del proprio corpo. Che straordinaria sensazione.

E dietro tutto questo ci sei tu: un massaggiatore professionista, capace di interpretare le esigenze delle persone che si rivolgono alle tue sapienti mani, competenti e coscienti delle possibilità che una formazione adeguata, completa e pratica è riuscita a donarti.

Con le tue mani allontanerai ansie e tensioni, distenderai i muscoli, sarai in grado di migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, ridurrai i segni degli inestetismi della pelle. E questi sono solo alcuni dei vantaggi che i tuoi massaggi riusciranno a creare.

Ma oltre all’acquisizione delle competenze indispensabili, ci sono altri fattori che devi considerare per costruire il tuo successo e rendere così unico il tuo lavoro.

Il risultato di un ottimo massaggio, infatti, è la somma di grandi, medi e piccoli dettagli. Dettagli che, però, fanno la differenza e che renderanno indimenticabili le tue pratiche. Come, ad esempio, l’ambiente in cui metterai in pratica le tue abilità.

Leggi anche: 5 diplomi riconosciuti, 1 master e 24 corsi di massaggio: ecco la strada per diventare massaggiatore di successo

L’IMPORTANZA DELL’AMBIENTE NELLA PRATICA DEL BENESSERE

Ricorda sempre che non ci si improvvisa massaggiatore, ma ci si diventa attraverso un affascinante viaggio alla scoperta del mondo del benessere e dei suoi segreti. Durante il periodo della tua formazione capirai come ogni particolare possa fare la differenza, contribuendo a rendere il tuo lavoro unico e imprescindibile agli occhi delle persone che si rivolgeranno alle tue capacità.

Ed è per questo che, in ogni corso di massaggio che seguirai, in ogni modulo di un qualunque diploma che hai deciso di frequentare, in ogni argomento del master di specializzazione e gestione del lavoro per professionisti del massaggio, capirai quanto anche l’ambiente influisca sulla riuscita della tua pratica del benessere.

I massaggi hanno la caratteristica principale di distendere, di prendersi cura delle persone regalando momenti di piacevole relax. Ed è anche grazie a questa peculiarità che tu, massaggiatore professionista, sarai in grado di arrivare agli obiettivi richiesti.

Se stai praticando un massaggio decontratturante, riuscirai a sciogliere le contratture muscolari; se esegui un massaggio anticellulite, il tuo obiettivo sarà quello di diminuire gli inestetismi della cellulite; se esegui un massaggio linfodrenante Vodder, sarai in grado di creare diversi benefici. E così via per ogni tecnica che hai acquisito. Ma un aspetto sarà sempre costante: con le tue mani riuscirai a creare relax, a distendere ogni muscolo del corpo, ad allontanare ogni tensione. Ed è proprio grazie a questa capacità che riuscirai a far raggiungere i traguardi richiesti.

Il grande merito andrà alla sapienza delle tue mani, ma sicuramente una buona parte dipenderà anche dal luogo in cui opererai.

Infatti, l’atmosfera contribuisce sensibilmente a mettere a proprio agio le persone che riceveranno il massaggio, aiutando il rilassamento e apportando diversi altri tipi di benefici: per esempio, mediante l’uso degli oli essenziali, potrai purificare l’aria, agire sul sistema nervoso e dare una piacevole sensazione di calma e serenità. 

Leggi anche: Olio per massaggio: un toccasana anche nell’alimentazione

SODDISFA TUTTI I SENSI E RENDI UNICI I TUOI MASSAGGI

Allestire il tuo studio nel modo più corretto non è solo una questione estetica, ma è una necessità per contribuire a creare la giusta atmosfera in cui eseguire i tuoi massaggi. Infatti, ogni elemento che userai avrà un significato e otterrà un effetto sulla persona massaggiata.
Ricorda sempre: un luogo funzionale conferisce professionalità al tuo lavoro e rende unici e indimenticabili le tue pratiche.

Ma come fare a creare il giusto ambiente? Il punto di partenza è la possibilità di soddisfare tutti i sensi.
Sappiamo bene, infatti, come la percezione della realtà passi attraverso la vista, il tatto, l’olfatto, il gusto e l’udito. Ci si sente a proprio agio se ciò che vediamo è gradevole, se ciò che sentiamo è rilassante, se ciò che assaporiamo è familiare, se ciò che annusiamo è piacevolmente penetrante, se ciò che tocchiamo è confortante.

Ed è per questo che ti consigliamo di organizzare il tuo spazio in modo efficiente sicuramente, ma inserendo anche quei dettagli che possono davvero fare la differenza. Ecco qualche pratico consiglio:

  • usa colori caldi per le pareti e i mobili, perché trasmettono calma e accoglienza; sentirsi accolti in un luogo che trasmetta tranquillità è la prerogativa necessaria per creare quelle condizioni indispensabili alla buona riuscita della pratica del benessere;
  • scegli la musica a seconda del tipo di massaggio che devi praticare. Per esempio, più soft se devi eseguire un massaggio tonificante, più ritmata se devi sciogliere i muscoli. Dai il giusto sprint alle tue mani, anche con le note. E vedrai che i risultati saranno straordinari;
  •  allontana lo stress grazie alle caratteristiche di alcuni oli essenziali, come per esempio quello di basilico. Oppure, mediante diffusori ambientali, sfrutta il potere calmante dell’olio di lavanda.

Come vedi, questi sono solo alcuni piccoli spunti per creare l’atmosfera giusta per rendere unici i tuoi massaggi, dei consigli dai quali partire per creare il tuo personale mondo del benessere. Ogni dettaglio, anche il più apparentemente insignificante, renderà incancellabili le tue pratiche, perché dalla cura di ogni elemento trapelerà la tua professionalità, serietà e preparazione.

Se vuoi fare il primo passo nell’avvincente mondo del benessere e hai deciso di diventare un massaggiatore professionista per ottenere così la possibilità di esercitare un’attività straordinaria, contattaci e ti guideremo lungo la strada più adatta alle tue ambizioni. Perché è sempre il momento giusto per cominciare a costruire il proprio futuro.

Leggi anche: Consigli per allestire il tuo studio di massaggi