L’articolo 12 della Costituzione recita così: “la bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni”. E quanto ne andiamo fieri. Perché la nostra bandiera non è semplicemente un vessillo identificativo di uno Stato, ma è simbolo di appartenenza, libertà, orgoglio e democrazia. Dietro quei colori ci sono importanti significati sociali, ricordi di fondamentali momenti storici, profondi valori che hanno contribuito a creare l’identità della nostra Italia.

Oggi, 7 gennaio, è il compleanno del tricolore. Da quello stesso giorno del 1797 sono passati ben 225 anni, più di 2 secoli in cui le tre bande sono state sventolate per indicare unità, lottare contro tirannidi, far valere diritti, costruire futuri possibili.

Ci siamo stretti e commossi intorno alle bandiere appese ai balconi di tutto lo Stivale durante i tremendi momenti della pandemia; ne andiamo fieri quando le vediamo esibite durante gli avvenimenti sportivi, in occasione di commemorazioni storiche e in ogni altra circostanza in cui questi colori diventano espressione di ognuno di noi.
Insomma, il tricolore è parte fondante della nostra identità culturale, storica e sociale e, quindi, non potevamo non festeggiare anche noi di Nazionale® scuola di massaggio in tutta Italia.

Nel nostro logo abbiamo voluto usare i colori della bandiera italiana non per mero patriottismo, ma perché il verde, il bianco e il rosso rappresentano e sono veicolo dei valori fondanti la nostra scuola di massaggi. Perché sono sinonimo di eccellenza, appartenenza, libertà, democrazia e presenza attiva su tutto il Bel Paese.

È un modo per comunicare l’intenzione che sta alla base della nostra idea di formazione: offrire un’opportunità importante per costruire il tuo futuro, dovunque ti trovi, per abbracciare un lavoro che è libertà, gratificazione e soddisfazione.

Leggi anche: Competenza, professionalità e amicizia: ecco i valori dei nostri docenti di corsi di massaggi

INDICE

AUGURI TRICOLORE: CON OGGI SONO 225 ANNI!

A Reggio Emilia, il 7 gennaio 1787, per la prima volta nella storia, la bandiera italiana, rappresentata dalle bande di color bianco, verde e rosso, veniva usata come stendardo di uno Stato italiano sovrano. Era la Repubblica Cispadana, stato napoleonico che adottò un’insegna a bande orizzontali, con al centro il suo emblema e le inziali del nome. Successivamente, quando questa si fuse con quella Transpadana, nata sempre in periodo napoleonico, formando la Repubblica Cisalpina, quel vessillo diventò a bande verticali e furono aboliti lettere e stemmi. Ed è il nostro tricolore, proprio come tanto piace vederlo oggi.

Da quel momento, molte altre realtà territoriali si avvalsero di quel simbolo per portare avanti valori e rivendicazioni: lo fecero la Repubblica italiana e il Regno Italico, sempre in quell’epoca storica, ma, soprattutto, divenne l’emblema dei valori risorgimentali, specchio dei principi che sostennero quell’affascinante periodo ricco di fermenti e di conquiste. Fu in quel momento che il sentimento verso questi colori non fu più collegato a ragioni militari o dinastiche, ma fu interpretato come allegoria del popolo, delle libertà conquistate e, quindi, della nazione.

Il 17 marzo 1861 nasceva il Regno d’Italia: era l’inizio della storia di un paese finalmente unito. E il tricolore era la sua bandiera.
Bisognerà, però, aspettare il 19 giugno 1946, all’indomani della seconda guerra mondiale, per vederlo ufficialmente riconosciuto come simbolo della neonata Repubblica Italiana. Questa decisione fu ufficializzata attraverso un articolo della Costituzione e, da quel momento, quella stoffa a bande verticali rossa, bianca e verde rappresenta l’Italia dentro e fuori dai confini nazionali.

PERCHÉ I COLORI DI NAZIONALE® SCUOLA DI MASSAGGI IN TUTTA ITALIA SONO QUELLI DEL TRICOLORE?

Ma cosa esprimono queste tre tinte? Le letture nel corso dei secoli sono state diverse e ognuna si nutre del contesto storico e culturale in cui sono nate.

I poeti Carducci e Pascoli scrivevano che il verde riportava alla mente il colore dei prati e della macchia mediterranea che caratterizza il nostro territorio, che il bianco servisse a rappresentare le nevi delle catene montuose, e che il rosso fosse usato come omaggio nei confronti di chi ha sacrificato la propria vita in nome della lotta per una patria libera e unita.

Altre versioni vedono il verde come simbolo di speranza, il bianco come metafora di fede e il rosso come richiamo alla carità.
Quale che sia la versione più attendibile, ciò che importa è che i colori della nostra bandiera hanno assunto, nel corso dei secoli, il significato di libertà, democrazia e speranza nella conquista di qualcosa di migliore.

Ed è per questo che noi di Nazionale® abbiamo deciso di colorare il logo della nostra scuola di verde, bianco e rosso. Perché per noi formarti e accompagnarti nello straordinario viaggio per diventare un massaggiatore professionista significa dare la possibilità di realizzare qualcosa di meraviglioso per la tua vita, significa offrire la libertà di organizzare il tuo tempo come preferisci, significa creare la possibilità di costruire con le tue mani il tuo futuro.

Ed è proprio per questo che da anni ci fissiamo l’obiettivo di proporti sempre diverse alternative formative, attraverso innovativi corsi di massaggio, diplomi riconosciuti e master specialistici, incrementando così l’offerta e crescendo ogni giorno insieme a te. Per poterti dare sempre l’occasione di realizzare i tuoi sogni.

Leggi anche: Buoni propositi per il 2022? Ecco una guida per cambiare la tua vita lavorativa

I VALORI DI NAZIONALE® SCUOLA DI MASSAGGI IN TUTTA ITALIA

Speranza, libertà, democrazia. Questi sono i valori cardini delle mentalità che nutre la nostra scuola di massaggi:

  • speranza, perché c’è sempre tempo per realizzare i propri sogni. Si ha sempre la possibilità di realizzare ciò che si desidera, basta trovare il modo giusto per farlo;
  • libertà, perché la vita è fatta di tanti aspetti e nessuno deve essere trascurato. Riuscire a fare il lavoro che si ama, con passione e dedizione, è la strada vincente per perseguire uno stile di vita appagante e soddisfacente. La professione di massaggiatore è proprio questo: una carriera che ti offrirà l’opportunità di trovare la tua dimensione all’interno del mondo del lavoro, assecondando le tue esigenze e le tue aspettative;
  • democrazia, perché chiunque può iniziare il percorso per diventare un massaggiatore professionista. Infatti, gli unici requisiti richiesti sono amore e passione per il benessere. I nostri corsi di massaggi non prevedono conoscenze pregresse e l’investimento effettuato per la formazione verrà ripagato con la possibilità di iniziare fin da subito a lavorare.

La volontà di usare il tricolore come simbolo di Nazionale® è, dunque, anche una scelta simbolica: infatti, le sedi della nostra scuola si trovano in ogni regione della nostra splendida penisola. Una struttura capillare, ramificata che crea connessioni e legami perché forte è il senso di appartenenza.

Infatti, siamo convinti che la presenza sul territorio nazionale di una scuola di formazione capace e competente sia una risorsa fondamentale per lo sviluppo del territorio e un’occasione importante per chi, come te, ha deciso di dare una svolta alla propria vita. In qualunque città tu viva.

Il tricolore è stato simbolo di battaglie, di conquiste, di valori. Metafora di unità, una sorta di enorme abbraccio all’interno del quale è racchiuso tanto: unione, solidarietà, legami. E, probabilmente, il vero significato di questi 3 colori, uno accanto all’altro, è proprio questo: il senso di appartenenza a una comunità e ai suoi valori. E, nel nostro piccolo, entrare a far parte del mondo di Nazionale® è proprio come trovare casa.

Contattaci e costruiremo insieme il modo più adatto per realizzare i tuoi sogni e per entrare anche tu a far parte del meraviglioso mondo del benessere.

Leggi anche: 3 motivi per scegliere i diplomi di Nazionale®: un insieme di corsi di massaggi completi, convenienti e altamente professionalizzanti